Juggling magazine

II Meeting NICE

Parigi, 12/17 ottobre 2006


Nell’ottobre 2005 più di 60 persone, provenienti da diversi paesi, scuole e organizzazioni di circo per bambini e ragazzi, sulla spinta di alcune delle maggiori scuole di Circo per Giovani europee, si sono riuniti in un organismo chiamato Network of International Circus Exchange (N.I.C.E.). Quest’anno, dopo il primo meeting annuale svoltosi a Berlino nel 2005, si è tenuta a Parigi la seconda edizione, organizzata da Le Plus Petit Cirque du Monde, un’associazione con sede a Bagneaux (Parigi) che da più di 15 anni gestisce con passione e successo una scuola di piccolo circo. Tra i 60 partecipanti insegnanti, allievi,  direttori di scuole e federazioni nazionali in rappresentanza di 13 paesi (Germania, Gran Bretagna, Olanda, Polonia, Pomania, Svezia, Lussemburgo, Palestina, Israele, Belgio, Estonia, Finlandia e Italia). Il programma dava ampio spazio a quattro temi e gruppi di lavoro già avviati l’anno scorso: comunicazione (allargamento del network ad altri paesi e modalità di ampliamento/aggiornamento del sito web dedicato www.nicecircus.net); la partecipazione agli schemi europei dell’EVS – European Voluntary Service - uno dei pilastri di NICE, che permette di mandare ragazzi di una scuola di circo ad una scuola di circo in un altro paese per un periodo da 6 a 12 mesi; l’intensificazione di scambi tra due o più partner all’interno del gruppo NICE per organizzare festival e progetti comuni; l’avvio dei lavori per l’organizzazione del prossimo meeting annuale, che si terrà in Finlandia nel dicembre 2007, e che verrà preceduto a giugno dello stesso anno da un meeting delle federazioni nazionali di Circo per Giovani ad Amsterdam. Il programma del meeting prevedeva inoltre un incontro sulla storia e la prospettiva del circo contemporaneo in Francia e in Europa, con interventi di Bernard Turin, ex direttore della scuola di Chalon e ora presidente di quella di Rosny e Martine Maleva, docente di Teoria delle Arti Contemporanee alla Paul Verlaine University di Metz. Una intera giornata è stata dedicata alla visita della scuola di Rosny, dove sono stati offerti ai partecipanti dei workshop (danza e circo contemporaneo, teatro fisico e circo-teatro, nuovi approcci all’acrobatica) tenuti dagli insegnanti della scuola. Per manager e amministratori di scuole è stato organizzato invece nello stesso giorno un incontro con il presidente della FFEC (la federazione francese delle scuole di circo), seguito nel pomeriggio da un incontro con i responsabili di Hors Les Murs. L’ultimo giorno del meeting era invece dedicato ai progetti nel sociale e con diversamente abili, con testimonianze di alcune delle scuole più intensamente impegnate in questo lavoro. L’intenso ritmo del meeting, accompagnato dall’entusiasmo, competenza e allegria dei partecipanti è stato inoltre piacevolmente intervallato da visite alla splendida Parigi e dalla possibilità di assistere ad alcuni spettacoli, tra i quali Ola Kala del collettivo Les Arts Sauts, un bel saggio degli allievi de Le Plus Petit Cirque du Monde e un simpatico open stage improvvisato dagli stessi partecipanti al meeting.