Juggling magazine

Circus Bosch

Circus Bosch

piazza San Pancrazio 7, 00152 Roma
Valeria Zurlo 333 6888554 
www.circusboschtuttoilcirco.com

 

testo a cura di Marta Teruzzi

La scuola di circo di Circus Bosch nasce dalla singolare esperienza di Valeria Zurlo, che come aspetto peculiare offre quello di unire le competenze di un educatore alla conoscenza tecnica acquisita come performer. Da sempre interessata agli aspetti della formazione e dell'educazione, Valeria è sin dall'inizio convinta dell'importanza di un approccio pedagogico basato sul gioco. Per questo, inizia la propria carriera da lavori educativi svolti in strada come cantastorie. Durante gli studi per ottenere il diploma di Servizio Sociale presso l'Università Federico II di Napoli, svolge un tirocinio presso un'Associazione napoletana che si occupa di educativa di strada. Qui ha i primi contatti con il mondo delle arti circensi: l'associazione di operatori di strada collabora con la famiglia dei Colombaioni nel formare operatori convinti che realizzare piccoli spettacoli di strada possa stimolare la curiosità e l'interesse dei bambini. Valeria inizia così a sperimentare alcuni mezzi d'espressione legati al mondo circense, dai trampoli alla giocoleria, frequentando diversi corsi e laboratori, per maturare poi in modo specifico un interesse per le discipline aeree. I corsi più importanti per la sua formazione come artista e come docente sono quelli di Teatro Fisico e Arti Circensi svolto con Circomedia a Bristol e il master in Clownterapia e Teatroterapia presso l'Università degli studi di Roma Tre.
Durante l'esperienza come performer decide comunque di non abbandonare il suo percorso iniziale, legato al sociale e all'educazione, e approda così all'apertura di una scuola che trova il suo punto di forza proprio nel doppio approccio, pedagogico e tecnico, all'insegnamento: la scuola di Circus Bosch non è soltanto un luogo in cui ci si forma, si collabora, si impara ad apprezzare le doti dei compagni e le proprie, ma anche un luogo in cui ognuno sviluppa le capacità tecniche su cui si basano le arti circensi, con grande attenzione rivolta anche all'aspetto teatrale, espressivo, e di padronanza della scena. I corsi diretti ai più piccini puntano sulla sperimentazione spontanea del corpo e del suo rapporto con lo spazio circostante, stimolando le abilità e le inclinazioni che già si possiedono attraverso il gioco, la narrazione e la creatività. I bambini più grandi invece, a partire dagli 8-9 anni, acquisiscono capacità tecniche più specifiche in molte delle discipline circensi, attraverso un lavoro di ricerca e di appropriazione personale, ad esempio arrivando da soli a formulare forme ed esercizi e attribuendogli nomi di fantasia inventati ad hoc. Nella seconda parte dell'anno, gli allievi più grandi scelgono in genere una o più discipline cui dedicarsi specificatamente, permettendo così anche lo sviluppo di un percorso individuale. Le discipline maggiormente praticate nella scuola di Circus Bosch sono quelle aeree, la giocoleria, l'equilibrismo, basi di acrobatica e acro-balance, con numerosi stage esterni incentrati sulla clownerie ed il teatro, il filo teso e singole specialità di giocoleria.
La scuola è un'ottimo modo per svolgere un lavoro sul corpo e sviluppare abilità basate sul legame stretto tra mente e corpo in maniera divertente, giocosa e assolutamente non competitiva.