Juggling magazine

Progetto Fratelli

Laboratorio di interazione sociale tra soggetti autistici e relativi fratelli/coetanei
Durata: dal 9 al 12 Giugno 2011
Cavedago (Trento)
Progetto richiesto dall'Associazione Nazionale Genitori di Soggetti Autistici - sezione Venezia, con l'obiettivo di promuovere e motivare, per mezzo di un laboratorio di circo sociale, momenti di interazione positiva tra bambini autistici e  fratelli, o coetanei, facenti parte di un gruppo. Attraverso il laboratorio si voleva fornire ai fratelli di soggetti autistici degli strumenti e delle occasioni per entrare in comunicazione con i relativi fratelli (essendo la mancanza di intenti e mezzi comunicativi una caratteristica della sindrome autistica).
Bambini con sindromi dello spettro autistico e coetanei normodotati, il gruppo era formato per metà da soggetti autistici e per metà dai relativi fratelli.
sono stati utilizzati i seguenti attrezzi da giocoleria nei seguenti impieghi:
- fazzoletti: sperimentazione dell'attrezzo, imitazione dei gesti dei compagni
- piatto cinese: sperimentazione dell'attrezzo, giochi sui turni e sull'interazione e la pazienza
- anelli: sperimentazione dell'attrezzo, lancio, elementi di passing e interazione
- flowerstick: sperimentazione dell'attrezzo, elementi di interazione e di controllo motorio fine e di equilibrio
è stato inoltre utilizzato il paracadute all'inizio di ogni sessione con la finalità di creare il setting adeguato e il clima iniziale (si ricorda l'importanza della prevedibilità in tali sindromi)