Juggling magazine

Brocante

Brocante

Val Colvera (Friuli)
www.brocantiere.net
direzione artistica di Roberto Magro
testo a cura di Flavio D’Andrea

Brocante, festival internazionale di circo contemporaneo che anima la Val Colvera, in quattro anni di vita è cambiato molto. All’inizio Roberto Magro (direttore artistico della Scuola Flic di Torino) dà la possibilità a una ventina di suoi allievi di portare il loro lavoro in Friuli. Non si tratta però di “venire a fare un numero”, quanto di mettere a disposizione la propria tecnica e la propria creatività per entrare in relazione con la gente, l’architettura della vallata e uno dei 100 borghi più belli d’Italia, che ben si presta a scenografie naturali. Oggi Brocante 2010 ha contato 120 artisti indipendenti e provenienti dalle scuole di circo d’Europa. Il festival copre tutta la giornata: al mattino workshop di danza con Martin Kilvady, al pomeriggio incontri con e su personaggi che hanno fatto della loro vita “un circo”, e la rassegna Circo nel borgo, piccoli spettacoli incastonati in prati e cortili della Val Colvera. Ogni sera uno spettacolo diverso: “Archi nel bosco” la prima sera (violoncello solo e duo aereo ai tessuti); un “cabaret dinamico” la seconda sera, dove gli artisti lavorano gomito a gomito sotto la direzione di Roberto Magro; la terza sera Invisibile della compagnia “320 Chili”. L’ultima serata è la più attesa dal pubblico che giunge a frotte già dal pomeriggio (2500 persone stimate): si tratta di una passeggiata per le vie di Frisanco alla ricerca degli “altri abitanti”, i circensi. Una trave sporgente diventa buon attracco per un tessuto, le case si prestano ad arrampicate surreali. Installazioni semplici spingono il pubblico attraverso situazioni di vita quotidiana vissute straordinariamente. La camminata si conclude in un grande spiazzo dove ci sono i numeri più emozionanti, dal collettivo di mano a mano, alla corda volante. Ciò che Brocante ha voluto mantenere negli anni è la “relazione” sia tra artisti provenienti da esperienze diverse, sia con gli abitanti della vallata. A Brocante non c’è grossa differenza tra l’artista, lo staff e l’abitante: tutti si adoperano alla costruzione del festival, nel preparare gli spettacoli, nell’aiutare in cucina, nel fare festa. Brocante è una comunità estemporanea che si crea e vive per una settimana dove tutto è occasione d’incontro: un temporale che fa saltare la scaletta di un pomeriggio non è un dramma, ma diventa fonte di creatività per soluzioni alternative e motivo di scambio artistico e umano. Si ringrazia particolarmente la Scuola Flic di Torino per il sostegno e
la collaborazione