Juggling magazine

Programmi scolastici europei e circo

Università degli studi di Tor Vergata, Facoltà di Medicina e Chirurgia, corso universitario in Scienze Motorie 
Autrice: Elena Giussani
giussani.elena@gmail.com
Relatore: Prof. Stefano D'Ottavio
Correlatore: Dott. Gioacchino Paci
Anno accademico: 2009/2010

 

Introduzione

L’intervento circense con i bambini non sempre può essere proposto in strutture
adeguate, tipo palestre o in tendoni da circo dedicati anche all’insegnamento. Molti operatori vivono la quotidianità della propria attività all’interno degli istituti
scolastici, a cui si accede per conoscenze personali o dopo aver abbattuto con
l’esperienza quel persistente muro di diffidenza, che ancora in Italia esiste nei
confronti dei progetti di piccolo circo.
Molto spesso l’introduzione di laboratori circensi per bambini nelle scuole è
complicata anche dalla struttura dei programmi scolastici stessi, che sempre meno lasciano spazio all’attività motoria, delegata al tempo libero gestito dalle famiglie, preferendo l’apprendimento puramente didattico ed il completamento dei piani di studi.
La presente ricerca vuole offrire un quadro generale dei sistemi scolastici
d’Europa, circoscrivendolo ai Paesi ritenuti più rappresentativi, per cercare di
scoprire se è possibile conciliare le scelte educative con le opportunità di
sperimentazione motoria che possono essere offerte ai bambini durante il ciclo
dell’istruzione.
Dopo aver individuato le particolarità dei programmi nazionali per la scuola
dell’obbligo e gli obiettivi cui tendono, si propone una comparazione su alcuni
aspetti rilevanti e la discussione sui tentativi di adattamento del movimento
circense ai piani scolastici.
Il percorso di ricerca si è basato su alcuni testi, riportati in bibliografia,
selezionati da una ricerca in biblioteca per la parte storica e dei confronti tra le
realtà europee; sulla consultazione di siti internet, elencati nella sitografia, per
quanto riguarda le strutture dei ministeri, dei piani scolastici e le scelte di
adeguamento alle normative europee in tema d’istruzione; sulla traduzione del
materiale disponibile sulla banca dati della rete Eurydice sui sistemi educativi
europei.