Juggling magazine

Studio sui consumi energetici di una performance circense

Università degli studi di Tor Vergata, Facoltà di Medicina e Chirurgia, corso universitario in Scienze Motorie 
Autore: Davide Nobile
davejoke@yahoo.it
Relatore: Prof. Stefano D'Ottavio
Correlatore: Dott. Gioacchino Paci
Anno accademico: 2009/2010

 

Introduzione.

Gli studi che indagano i livelli di consumo metabolico per quanto riguarda la corsa,  il ciclismo e varie attività non solo sportive comunemente intese, ma anche attività che richiedono prestazioni di tipo fisico come il ballo e il pattinaggio artistico sono ormai numerosi; le tecnologie che permettono la misurazione del battito cardiaco e del consumo di ossigeno dispongono oggi di apparecchi rilevatori in grado di essere comodamente indossati dagli atleti o performer senza creare interferenze (o quasi) con la prestazione indagata.

Indagando sulla letteratura esistente su questo aspetto abbiamo notato che non esistono studi relativi ai consumi metabolici inerenti le attività circensi e tanto meno studi che valutavano gli stessi valori durante una esibizione artistica di un giooliere equilibrista.

L’aspetto che è stato indagato nel presente lavoro è quello che succede dal punto di vista dei consumi metabolici durante uno performance/spettacolo di arti circensi.

Il presente elaborato nasce come uno studio pilota per misurare gli effettivi consumi metabolici di un giocoliere-equilibrista durante una performance/spettacolo davanti ad un pubblico e per valutare il tipo di energie richieste in tale attività e poter cominciare a pensare una possibile teoria dell’allenamento in questo settore, fino ad ora concepito come un insieme di attività puramente artistiche.