Juggling magazine

Shay

 

Sono circa 6 anni che faccio giocoleria. Ormai fa totalmente parte di me, del mio essere, vedo la giocoleria in qualsiasi cosa, e molti mi dicono che sono pazzo, però alla fine è veramente così (addirittura nel letto ho delle clave con cui dormo…)! Però con il tempo la relazione con i miei oggetti è molto cambiata. All’inizio era molto piu lieve, non ci ero cosi attaccato. Ora anche quando non mi alleno penso ai trick e alle sequenze  che potrei fare. E mi appunto tutto, ho tantissimi quaderni pressocchè incomprensibili, così che quando ho l’occasione di allenarmi, provo le cose che ho pensato. Prendo appunti anche prima di andare a dormire, è anche un modo rapido per addormentarmi con la giocoleria ancora in testa!
Quando mi alleno mi capita di pensare nelle figure che voglio fare. Non mi importa molto del trick in sè, ma della forma che può dare, delle sospensioni, cosa voglio trasmettere con questo trick. Mi interessa soprattutto che sia visuale, bello! Può essere un trick difficilissimo, però se la figura che forma non mi piace, non lo userò.

Con gli anni ho trovato vari metodi per allenarmi e cercare nuove forme. Una di quelle che preferisco è il puro gioco libero, e se posso in coppia, magari con persone che sanno poco di giocoleria. Perchè sono più istintivi, e si riescono a trovare cose molto interessanti. Spesso ai giocolieri Pro risulta difficile lasciarsi andare e giocare solo con l’ascolto dell’altra persona. Io cerco di fare piu possibile il gioco libero, sperando di trovare nuove forme. Lasciando carta bianca al mio istinto. E’ anche molto interessante lavorare sulle cose che non ti piacciono o ritenute brutte, perchè sicuramente si possono scoprire cose interessantissime. Alleno anche molto la tecnica pura, perchè sono dell’idea che se hai una buona tecnica, creare nuove forme è piu facile, e soprattutto si deve sapere cosa esiste già per farne di nuove. E adoro giocare con oggetti quotidiani, sono molto curiosi! E costruirmi oggetti per giocare. O modificarli. Sperando un giorno di trovare una forma che mi faccia impazzire!

Purtroppo noto che con l’avvento di youtube ed internet la giocoleria si sta omogenizzando. Il livello cresce a vista d’occhio, e questo è ottimo, però la maggior parte delle persone giocolano allo stesso modo. C’è un copia e incolla generale. Quando la cosa più bella della giocoleria è trovare i propri trick, e il proprio modo di interpretarli. Così le cose diventano più armoniche, perchè vengono direttamente dalla tua testa e poi dal tuo corpo.

Nella giocoleria spaziare con il pensiero è fondamentale. Io cerco sempre di aprire la mente ai ragazzi che iniziano. Peró è molto difficile. Perchè vedere un trick e rifarlo è la soluzione più rapida e veloce. Però se ognuno usasse la propria testa, sarebbe tutto piu bello e vario. Io ci ho messo un pò ad arrivare a questo, è stato anche grazie ai maestri che ho avuto, il Coach, Silver e Churun. Cerco di distruggere i trick che so fare, per ricrearli in altri modi. Rompendo anche i piani di gioco. A volte è difficile, sento come che avessi tutti gli attrezzi per scolpire un blocco di marmo, per dargli la forma che più mi piace, però allo stesso tempo non so come farlo e come iniziare. Piano piano ci sto riuscendo. A costo di aspettare vari anni, e fare cose che alla gente possono non piacere, però riuscirò a scolpire questo blocco di marmo!

E consiglio vivamente a tutti, di trovare una propria forma di gioco, senza copiare gli altri. Ma usando la vostra testa! E crederci sempre, senza paura!