Juggling magazine

Stefano Mapia

Vengo da Nibionno, provincia di Lecco, e mi sono avvicinato alla giocoleria 4 anni fa, grazie a mio fratello che alle medie aveva l’insegnante di educazione motoria che li faceva lavorare sulla coordinazione con le palline. Da lì mio fratello ha continuato, ed io vedendolo allenarsi ho imparato da solo imitandolo. Mi piace allenarmi, la giocloeria è una cosa particolare, una sfida continua con se stessi, e su internet ho trovato tanti videoclip di giocoleria con i quali ho imparato altri trick con 3,4 5 palline. La seconda brianzola è stata la mia prima convention, lì ho cominciato ad esibirmi agli open stage con palline, ma mi piace giocolare anche con altri attrezzi e ora sto lavorando su trick complessi con tre clave, trial col monociclo, 5 clave e 7 palline, che già cominciano a girare. Per adesso è un passatempo, cui dedico almeno 3 ore al giorno, con l’impegno però di continuare a studiare a scuola e fare tutti i compiti! Qui in zona abbiamo creato un piccolo gruppo di giocolieri per allenarci insieme e in futuro mi piacerebbe diventare un professionista.