Juggling magazine

Mr. Babache

Mister Babache

  intervista pubblicata sul n.4 di Juggling Magazine - luglio 1999

FINALMENTE CI SVELERETE LA VERA IDENTITA' DI MISTER BABACHE?

Daniel Schambacher, da sempre chiamato "Babache" dai suoi amici, è stato da sempre affascinato dai prestigiatori e dagli artisti da palcoscenico. Sportivo eccellente, "Babache" giocava a basket e diventò anche campione nazionale juniores di lancio del peso!.

Dopo un corso in design tecnico, continuò gli studi per ottenere un diploma in ingegneria, ma non gli piaceva dover trascorrere il resto della sua vita dietro un tavolo da disegno. Cambiò quindi indirizzo e diventò un istruttore sportivo. Al tempo in cui le atlete svizzere dominavano le competizioni sciistiche, sul finire degli anni 80, a Daniel fu chiesto di dargli alcune lezioni di juggling per permettergli di controllare meglio il proprio equilibrio ed esercitare al concentrazione e la capacità di rilassarsi. Le lezioni furono un vero successo, e le ragazze trionfarono in quasi tutte le competizioni. E' curioso notare come le migliori atlete sulle piste (Walliser, Figini e Vreni Schneider) fossero anche le migliori giocoliere del team!

Durante la sua carriera sportiva incontrò amici che gli consigliarono di introdurre il juggling a le arti circensi a scuola come parte del programma. Nel 1985, piccole introduzioni al juggling nelle scuole venivano tollerate e permesse solo durante le lezioni di ginnastica artistica. Agli inizi Daniel insegnava juggling solo per alcuni minuti alla settimana. Ma la richiesta da parte dei ragazzi di intensificare le lezioni fu così forte che egli dovette progressivamente dedicare sempre più tempo alla giocoleria. Da lì a due anni le sue lezioni erano ormai centrate esclusivamente sul juggling. Gli studenti non desideravano più fare ginnastica artistica!

Giocoliere autodidatta grazie alle letture e all'allenamento in solitario, trasmise in poco tempo il suo entusiasmo a tanti allievi e poi a i suoi colleghi insegnanti e pedagoghi.

 

QUANDO BABACHE DIVENTA UN PRODUTTORE DI SUCCESSO?

All'inizio dell'avventura di "Babache" nel juggling, quasi nessun articolo di giocoleria era reperibile in Europa. Le prime cose venivano dagli Stati uniti ed erano molto care. Così "Babache" decise di produrre personalmente, per i suoi studenti, articoli che fossero di buona qualità ad un prezzo accessibile. Questa attività si sviluppò trasformandosi in un nuovo lavoro: ideatore e produttore di attrezzi per giocoleria.

In quegli anni, giocolieri professionisti offrirono a Daniel suggerimenti e trucchi per realizzare per loro le migliori palle, anelli, cigar-box e i primi diabolo. Spesso, dopo i loro show, in qualsiasi ora della notte, gli artisti chiamavano Daniel per procurarsi velocemente un ricambio, per chiedere una riparazione, o per comunicare con entusiasmo un'idea appena concepita per un miglioramneto agli attrezzi. Il deposito era tutto dentro la casa diegli Schambacher e Chris, sua moglie, cuciva le beanbags, le cui scorte erano stoccate....sotto il letto!

Kris Kremo, Sergio Percelli, Eddy Cerello, Francesco, Georges Solveno, Karine e molti altri artisti altamente apprezzati contribuirono con i loro consigli competenti e con i loro suggerimenti amichevoli a modificare e migliorare gli sforzi produttivi iniziali di Daniel.

Oggi, dopo 15 anni di produzione di qualità "Babache" continua a controllare e provare tutte le novità con affermati professionisti prima di introdurle sul mercato. Per esempio, la clave Mister Babache FLIP e STAR sono state progettate con l'aiuto di Werner Luft, di Berlino, che può a diritto essere considerato uno dei padri della clava moderna. La tecnologia dei diabolo, inoltre, ha tratto grande profitto dall'amichevole e saggio contributo di Thierry Nadalini, Jochen Schell, Jean Manuel Thoma e Laurent Perrelet.

 

 

 

MA E' SOLO DA QUESTE COLLABORAZIONI ILLUSTRI CHE NASCONO LE IDEE VINCENTI ?

Non necessariamente. La dedizione di tutti gli appassionati, e non solo dei professionisti, viene da noi tenuta in grande considerazione, così come le loro osservazioni e le loro richieste

Inizialmente l'asse centrale del diabolo era in alluminio e dalla superficie piatta. Ma l'usoprolungato con un filo resistente scavava un solco al centro dell'asse. Durante una convention i diabolisti  si accorsero che gli assi al cui centro si era formato un solco conservavano un maggiore equilibrio di rotazione e cominciarono a chiederci assi centrali che avessero un solco... fu così che da allora tutti gliassi vennero prodotti con un solco al c entro e questa volta in acciaio inossidabile per assicurare che quel solco non subisse ulteriori deformazioni!

Altre volte il successo di un articolo viene determinato dalle dinamiche stesse del  mercato, che spesso accettano le novità solo quando l'offerta è diventa consistente. Nel 1986 una nuova pallina con un tappo estraibile venne presentata sul mercato, ma nessuno sembrò gradirle. Quando a metà degli anni '90 un tipo simile di palline fu introdotto in Gran Bretagna, ci si ricordò della pallina che era stata considerata al tempo un cosiddetto "flop" di vendite, ritrovandone alcuni esemplari nel ripostiglio. Riproposta sul mercato venne immediatamente richiesta. Dopo un decennio trascorso nel ripostiglio, le Bubbles erano diventate finalmente un successo!

 

COSA COMPORTA UN PROCESSO DI DIFFUSIONE GLOBALE COME QUELLO CHE STA AVVENENDO PER IL JUGGLING?

Il juggling concepito come una pratica accessibile a tutti continua a diffondersi a tutte le latitudini, nonostante gli stereotipi, i luoghi comuni e le diffidenze con cui ancora dobbiamo fare i conti.

In viaggio per commercializzare Mister Babache  a New York, nel 1992, Claude venne fermato dagli ispettori della dogana che rimasero un pò perplessi sul come valutare gli strani oggetti (di giocoleria) che aveva con sè.  Per loro diabolo, palline e devil's stick non erano articoli commerciali e potenzialmente avrebbero potuto arrecare danni ai bambini statunitensi. Per essere rilasciato Claude dovette fare delle dimostrazioni lì in dogana con ciascuno degli attrezzi, con grande soddisfazione dei doganieri che, scoppiando dal ridere e con uno spiccato senso dell'humor, permisero a Mister Babache di "contaminare" il mercato statunitense!

La diffusione di articoli di qualità deve anche lottare con una serie di produttori che non si fanno scrupoli di imitare senza riserve i nostri prodotti, nonostante non abbiamo il necessario background per comprenderne le caratteristiche tecniche e la ricerac che sta dietro ad ognuno di essi.

Sin dal loro lancio le clave Soft And Safe vennero apprezzate molto dai bambini per la morbidezza del manico e per il buon bilanciamento che offrivano nonostante le dimensioni ridotte. Queste clave vennero presto notate da un produttore cinese che realizzò imediatamente una clava in tutto simile alle SAS. Grande cura era stata osservata per conservare addirittura gli stessi punti di stampo e le piccole imperfezioni del nostro modello, pensando probabilmente che queste imperfezioni fossero parte integrante del prodotto!

Un grande rapporto ha anche coinvolto Jonglerie Diffusion S.A., il braccio amministrativo che commercializza il marchio Mister Babache e che assiste i distributori ufficiali in così tante nazioni. Oggi, dopo così tanti anni di lavoro, è confortante considerare che dietro ogni creazione c'è un incontro, che ogni traduzione porta nuove amicizie, ogni convention un arricchimento