dettaglio workshop 2011

 

 

laboratori nelle scuole

Incontrando il Circo

conduttore Stefano Bertelli (Antitesi Teatro Circo, Pontedera - PI)
Il primo approccio. Sviluppare un laboratorio di circo in tre ore. Capita di dover affrontare l’insegnamento del circo in poche ore. Cosa insegnare? Quali attrezzi e discipline è meglio scegliere? stimolare la curiosità nel bambino, e lasciare in lui soddisfazione e gratificazione, mantenendo comunque alta l’attenzione e la concentrazione del gruppo classe. Lo scopo di questo laboratorio è quello di offrire ai ragazzi un esperienza conoscitiva e gratificante del circo. Fornire un approccio conoscitivo veloce, sviluppando curiosità e l'attenzione del bambino e della classe. Il laboratorio sviluppa un percorso molto breve e predilige le tecniche di giocoleria come strumento immediato.
www.antitesiteatrocirco.com

 

 

Fare il Circo!

conduttrice Elisabeth Grassonelli (Ass. Giocolieri e Dintorni)
Da un’ esperienza professionale maturata nell’animazione di scuole di circo presenti  in club e resort turistici o complessi vacanzieri in Francia, Repubblica Domenicana, Messico, Marocco e  prima nell’animazione di colonie estive in ginnastica artistica in residence e villaggi turistici italiani, piacerebbe in questo laboratorio pluridisciplinare poter ricreare una stessa atmosfera festiva e spassosa che porta l’idea di una vacanza, organizzando con e per i bambini un Piccolo Circo. Pratiche, esercizi, prove, giochi e piccole messe in scena  realizzati  sull’animazione di diverse discipline circensi particolarmente su acrobatica al suolo e portès, minitrampolino, trapezio, giocoleria, equilibrio su palla ,filo teso e rolla bolla.  Scoprire, provare, imparare, inventare all’insegna dell’ALLEGRIA! !

 

 

Arti Circensi e Hip-Hop

Conduttore Andrea Martina (Ass. Sportica - Pinerolo TO)
percorso di danza ed espressone corporea che avvicina l'hip hop alle arti circensi
www.sportica.it

 

 

In Movimento verso il Circo

conduttore Michele Paoletti (Circo Instabile - PG)
Obiettivo di questo laboratorio è far provare ai bambini un attività motoria strutturata, proponendo percorsi di equilibrio con strumenti di circo, utilizzando musica e giochi propedeutici specifici. Ai bambini viene proposto un lavoro che li porterà a sviluppare le proprie capacità di coordinamento. Particolare attenzione verrà data agli schemi motori di base, fondamentali per le prime espressioni globali di movimento dinamico.
www.circoinstabile.it

 

 

Educazione comico relazionale: laboratorio

conduttrice Teresa Bruno (Ass. Teatro C'art - Castelfiorentino - FI)
Pedagogia Educazione Comico Relazionale, di C'art,concepita e sviluppata dall'attore e clown André Casaca, ad oggi applicata anche dalla sua collaboratrice Teresa Bruno. Quest'anno con i bambini delle elementari, un metodo che usa come strumento la figura del clown, che usa una comunicazione che lavora sul dialogo elementare tra le persone, quello del gesto, ed utilizza in predominanza il linguaggio non verbale. L'Identità comica del corpo, il clown, ha come base la ricerca e l'identificazione del nostro essere in relazione alla nostra gestualità quotidiana. Il corpo come strumento di ricerca e nucleo dell'"Essere stupido" .Riscoprire la semplicità che é già presente nel nostro modo naturale di essere buffo. La caratteristica dell’intervento è poter applicare lo stesso metodo utilizzato con bambini piccoli a dei ragazzi in età pre adolescenziale, per il fatto che il metodo si avvale di un approccio educativo che valorizza l’individuo, che valorizza l’essere in quanto tale, qualsiasi età abbia e soprattutto la possibilità di poter, attraverso la libertà di giocare, passare e condividere dei principi che stanno alla base di una qualsiasi relazione umana.
www.teatrocart.com

 

 

workshop pratici

Piccoli ma Grandi

conduttore Stefano Bertelli (Antitesi Teatro Circo, Pontedera - PI)
I trampoli, un elemento educativo molto interessante. Altezza equilibrio, coordinazione motoria e movimento. Un'esperienza molto formativa per il bambino che si trova a ripercorrere la propria esperienza di vissuto, attraverso “il gioco dei trampoli”, affronta le sue paure, e recupera positivamente dal successo. I trampoli quindi sono uno strumento importante nella crescita e sviluppo del bambino. Saranno osservate le tecniche base dell’insegnamento, giochi di equilibrio, capacità di orientamento spaziale, sicurezza, e infine la salita.
www.antitesiteatrocirco.com

 

 

Giocare e Giocolare

conduttore Tommaso Negri (diplomato Ecole du Cirque de Bruxelles)
La giocoleria è spesso presentata come una disciplina rigida che rischia in fretta di annoiare, e anche di frustrare, i meno capaci e volenterosi. L'obiettivo di questo workshop è quello di far recuperare e intravedere la possibilità per tutti di accostarsi a questa tecnica, dando però la precedenza alla sensibilità di ogni allievo e al divertimento dell’intero gruppo. Verranno proposti strumenti ludici e pedagogici per attivare le lezioni, sviluppando la coordinazione e familiarizzazione con gli oggetti: diabolo, palle e clave. Idee e giochi per trovare nuove piste che ci permettano di sviluppare la creatività attraverso la giocoleria mantenendo aperta la progressione a livello tecnico.

 

 

Aitrack

conduttore: Fabrizio Fanizzi (Ass. Vertigimn - TO)
L'Airtrack è un gonfiabile di 15 metri di lunghezza X 3 metri di larghezza, si considera un propedeutico perchè supporta l'insegnante nella seconda fase di studio dell'acrobatica. Dopo una buona preparazione fisica di base,tutti gli esercizi di preparazione specifica per gli elementi della pre-acrobatica e dell'acrobatica vengono studiati in sicurezza e dando spazio alla fantasia e alla professionalità dell'allenatore. Funzione primaria dell'Airtrack è di aumentare la fase di volo per permettere all'insegnante e all'allievo di comprendere meglio il gesto tecnico; si utilizza per bambini, giovani ed adulti principianti e ginnasti professionisti,nonchè acrobati di alto livello,perchè non ha controindicazioni. La doppia utilità tra insegnamento e spettacolo lo rende utilissimo. Il workshop di AITRACK a Castel Fiorentino sarà tenuto da Fabrizio Fanizzi fondatore dell'ASD Vertigimn di Torino,
dottore in Scienze Motorie con indirizzo tecnico sportivo, Istruttore federale di ginnastica artistica maschile e tecnico regionale della ginnastica femminile e
Acrobata
www.vertigimn.it

 

 

Ruota di Rhon

conduttore: Fabrizio Fanizzi (Ass. Vertigimn - TO)
Lla ruota di Rhon o ruota tedesca è stata inventata dal sig. Rhon in Germania a cavallo tra la prima e seconda guerra mondiale. Di grande impatto visivo, è un attrezzo composto da due cerchi in metallo le cui dimensioni vengono scelte a seconda dell’altezza dell’atleta, non è richiesta una forza specifica quindi tutti possono cimentarsi. All’estero esistono gare a livello nazionale, internazionale e mondiale. Molte sono le discipline in cui ci si può cimentare, le tre grandi famiglie sono: lavoro lineare, lavoro in spirale e volteggio. Al Meeting ci saranno workshop di Ruota di Rhon tenuti da Fabrizio Fanizzi della Vertigim, associazione che in Italia si sta impegnando da anni e con successo per la sua diffusione e utilizzo in campo artistico, sportivo ed educativo.
www.vertigimn.it

 

 

Siteswaps: dalla matematica alla tecnica, dalla tecnica alla coreografia

conduttore Lapo Bottoeri (Ass Circo Tascabile - FI)
Il siteswap è un metodo che usa la matematica per spiegare, evolvere e inventare nuovi schemi di giocoleria. Usato normalmente dai giocolieri di alto livello, in questo laboratorio viene destrutturato e ri-adattato e reso molto più accessibile, diventando così un lavoro pedagogico, fantasioso e stimolante, facilmente proponibile nelle scuole medie e superiori, supportando inoltre i vari progetti di interdisciplinarietà.
www.circotascabile.it

 

 

Tessuti

conduttrice Fabiana Ruiz Diaz (compagnia El Grito)
dimostrazione/workshop di tecnica del tessuto
www.elgrito.net

 

 

Acrobalance

conduttori: Laura Ugolini e Walter Alejandro Sumskas (compagnia Duo Figaro)
Il workshop introdurrà il lavoro per un miglior controllo del proprio corpo, l'equilibrio, l'apprendimento e l'approfondimento delle tecniche specifiche dell'acrobatica di coppia. Si inizierà con un riscaldamento, seguito da una preparazione fisica specifica e l'insegnamento di elementi acrobatici e prese in coppia o gruppo, attraverso un preciso lavoro posturale, dove “porteur” ed  “agile” compiono delle evoluzioni basate sul sollevamento e bilanciamento reciproco. Particolare attenzione sarà dedicata la fiducia reciproca e la responsabilità di ciascuno nei confronti degli altri compagni, alla sicurezza e all'assistenza. La sessione si concluderà con esercizi di stretching.
www.duofigaro.com

 

 

Approccio al lavoro sull'equilibrio

conduttore: Valentin Hecker (Los Filonautas - Orvieto)
Condivisione e Sperimentazione dei principi fondamentali per le varie forme dell' "equilibrismo": peso-postura-percezione, con particolare attenzione al filo teso.
www.lastronauta.com

 

 

Arti Circensi e Hip-Hop. Nuovi Orizzonti

Conduttore Andrea Martina (Ass. Sportica - Pinerolo TO)
Di ritorno dal primo festival di Hip Cirq Hop tenutosi a Parigi, Andrea terrà un workshop che sulle basi di espressione corporea, ritmo, arti circensi, danza e muisca hip hop permettano e facilitino la creazione e la messa in scena di spettacoli. Lo scopo è quello di fornire idee e emateriali per la costruzioni di spettacoli sulle ultime tendenze in materia di fusione tra hip hop e circo, e il workshop si concluderà con una piccola presentazione agli operatori del work in progress. Il percorso durerà 4 pomeriggi, un'ora e mezza al giorno. Requisiti richiesti: Voglia di mettersi in gioco e divertirsi Assolutamente non bisogna essere ballerini. L’abbigliamento assolutamente casual sportivo con scarpe da ginnastica comode obbligatorie. Numero massimo di partecipanti: 20
www.sportica.it

 

 

Monociclo e Giraffa

conduttore: Michele Paoletti (Circo Instabile - PG)
Vari tipologie di salite di base e prime pedalate in autonomia. Tcnica di pendolo in autonomia. Pedalare all'indietro.
www.circoinstabile.it

 

 

La Forza nell'attività motoria

conduttore: Dott. Gioacchino Paci (Università di Tor Vergata, Roma)
Il movimento umano , sportivo e quindi anche circense, si esplicano attraverso l'utilizzazione della forza. La forza può esprimersi attraverso diverse modalità che necessitano di un allenamento specifico; inoltre, occorre differenziare le esercitazioni e la programmazione per le diverse fasce d'età. Dopo una breve presentazione dei fondamentali principi fisiologici neuromuscolari, verrà proposto un breve ed essenziale percorso di sviluppo della forza. Durante tutto l'intervento verranno riportate situazioni specifiche dell'attività circense. Ultima parte dell'incontro sarà dedicata alla programmazione pluriennale ed annuale della forza. 

 

 

Giulivo's Break

A grande richiesta Giulivo ritorna per un solo giorno per proporci una serie di giochi e attività della durata di 15-20 minuti da svolgere subito dopo pranzo, per riattivare l’energia e gli animi degli operatori prima di ricominciare le attività dopo la pausa pranzo.  

 

 

Educazione Comico-sociale: workshop

Conduttore André Casaca (Ass. Teatro C’art – Castelfiorentino – FI)
Un’ora di lavoro pratico, per assaggiare quello che sarà il seminario pratico-teorico indirizzato ad educatori sociali, sull’uso della comicità-personale nell’approccio educativo, in programma a dicembre  2011, un  percorso formativo che pretende di fornire gli strumenti necessari per lo sviluppo delle proprie capacità comico-espressive in relazione ai bambini e ragazzi. Le attività pratiche proposte partono da esercizi di base sulla propria spontaneità comica, per arrivare al riconoscimento delle proprie intenzioni gestuali nel dialogo con i ragazzi.  Si propone un studio sull’identificazione del nostro essere comico e della nostra gestualità casuale. I propri impulsi gestuali in relazione al Clown costituiscono una espressione chiara “dell’essere stupido”, ed è questo il punto di forza e ciò che distingue la stessa attività proposta da educatori diversi.
www.teatrocart.com

 

 

relazioni e confronti open space

Educazione Comico-sociale: Teoria

Conduttore André Casaca (Ass. Teatro C’art – Castelfiorentino – FI)
L’intervento teorico-dimostrativo “Educazione comico sociale”, verrà svolto nella sede del Teatro C’art, a Castelfiorentino. Un momento di presentazione sugli sviluppi metodologici dell’Associazione C’art, mettendo a fuoco il concetto di ’”Educazione Comico sociale”. Una discussione che vuol soffermare l’attenzione  al sociale e soprattutto al ruolo importante dell’educatore e delle metodologie educative che si applicano all’interno degli ambienti scolastici e nelle situazioni di disagio sociale che coinvolgano l’infanzia. ”Non basta proporre ai bambini e ragazzi esercizi strutturati in base all’età e alle caratteristiche generali del gruppo, è importante sviluppare un totale e sincero coinvolgimento dell’educatore nell’attività proposta. L’educatore deve elaborare profondamente i contenuti che pretende trasmettere, e dimostrare ai ragazzi con modalità personalizzate l’importanza di ciò che si sta realizzando. La comunicazione in relazione alla comicità gestuale è efficace perché è diretta ed elementare, potendo allo stesso tempo essere elaborata e ambigua.” Verranno inoltre presentati de video dei lavori e delle attività pratiche che C’art svolge, in modo da avere degli esempi concreti del lavoro.
(N.B. L’intervento Teorico al Teatro C’art si svolgerà subito dopo quello pratico)
www.teatrocart.com

 

 

Attività circensi nei villaggi turistici

conduttrice Elisabeth Grassonelli (Ass. Giocolieri e Dintorni)
Organizzare attività circensi in un villaggio vacanza è gestire e promuovere un servizio tra sport e animazione, che va dall’ attività con i corsi  e i programmi della “Scuola di Circo” attrezzata in un grande giardino, alla realizzazione di spettacoli, eventi o incursioni circensi  in tantissimi altri spazi che un villaggio vacanza può offrire . L’ operatore della Squadra Circo è una  figura professionale  insieme insegnante, animatore e organizzatore , pluridisciplinare e polivalente. E’ la “Pedagogia del Divertimento”  con cui l’Animatore Circo deve saper trasformare sforzo ed  energia dei bambini in Allegria, creando un’atmosfera in cui scoperta, pratica ludica e originale degli esercizi, creazione di numeri , costituiscono l’esperienza stessa di fare il circo, di viverlo, senza troppe pretese ma con la simpatia che  stimoli il bambino a far meglio e a riprovare...  Per l’operatore e’ Animazione Circense in cui  attitudine, pedagogia, competenze, fantasia e pionierismo sono mescolati per far vivere il circo in un villaggio vacanze come in piccolo paese, proponendolo in giro, ma l’obbiettivo principale  è suscitare interesse,passione o vocazioni  nei bambini , riuscire a coinvolgerli e a toccare il loro curi e poi insieme  sbalordire  il pubblico i genitori e curiosi con spettacoli e rappresentazioni! Che siano numeri collettivi o assolo si praticano  acrobatica, trampolino,  minitrampolino, trapezio volante,corda spagnola, cerchio aereo, trapezio dondolante, doppio e triplo, velo porteur, giocoleria...  Le novità di lavorare in un villaggio sono nuovi spazi, tempo,materiali e strutture che si hanno a disponbilità: installazioni e scenografie di statue viventi,parate e passaggi a  parte nei teatri, si organizzano attorno alle grande piscine, al bar, nella piazzette,tra i vicoli delle palazzine nei ristoranti... risultato  un esplosione di attività che mettono sotto sopra l’intero villaggio e a noi, di preparare e organizzare tutto questo!




 

 

attività per esterni

 

 

spettacoli pomeridiani e serali

Open Stage degli Operatori

inseriremo qui di volta in volta le proposte di numero/spettacolo che ci arriveranno. Tempo massimo consentito in scena 8/10 minuti), fatevi avanti!!

 

 

20 decibel

non c'è storia senza ascolto
"20 DECIBEL" è una esplosione di fantasia e libertà, provocazione e bellezza. Un invito all'ascolto, ad affinare i sensi per percepire il "piccolo" che si nasconde dietro "l'evidente". Un viaggio in un universo dove acrobazie aeree, colpi di pistola, danze e giocolerie non devono prevalere immagini e suoni più tenui. I corpi si trasformano, le riflessioni possono durare all'infinito, gli oggetti suonano la loro anima.
www.elgrito.net


 

 

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.